Ginecologia

La visita ginecologica serve a monitorare, indipendentemente dall’età, lo stato di salute dei genitali femminili ed eventuali problematiche dell’apparato riproduttivo.

“Perchè fare una visita ginecologica?”

La visita osserva la salute degli organi riproduttivi femminili.
Diventa nel tempo un controllo periodico e di prevenzione, soprattutto per il tumore della cervice uterina per mezzo del pap test, consigliato dopo 2 o 3 anni dopo il primo rapporto sessuale, da ripetere ogni 3 anni per le pazienti sane, annualmente per le pazienti con HPV.

Il pap test, quando previsto, è un esame che si effettua divaricando la cervice uterina con uno strumento apposito, lo speculum, e inserendo nel collo dell’utero un sottile bastoncino con cui vengono prelevate le cellule della parete che verranno poi fissate in un contenitore e mandate al laboratorio per l’analisi.
Il pap test non è in genere doloroso, ma può provocare un lieve fastidio.

La visita ginecologica è inoltre necessaria se hai o sospetti di avere un disturbo del ciclo mestruale (cicli irregolari nel ritmo, nella quantità e nella durata o cicli dolorosi), o se stai pensando di adottare un sistema contraccettivo adatto alla tua situazione.

“Chi può effettuare la visita ginecologica?”

Abbiamo detto che indipendentemente dall’età, e anche partire dai primi rapporti sessuali si consiglia di recarsi dal ginecologo per un controllo con cadenza annuale.

La visita è raccomandata anche se si sospetta una gravidanza o se si vuole intraprendere questo percorso, oppure se si avvertono sintomi o fastidi (quali prurito, bruciore, perdite atipiche) che non si risolvono spontaneamente nel giro di qualche giorno, al fine di escludere una possibile patologia infettiva che non deve mai essere sottovalutata.

“Come si svolge la visita al Centro Medico?”

La visita ginecologica inizia sempre con un’anamnesi medica approfondita sulla storia della paziente e della sua famiglia, per indagare su patologie genetiche o familiarità.

A questa segue la visita vera e propria, ovvero l’esame dei genitali esterni e l’esplorazione vaginale. Può essere eseguito anche un controllo ecografico (mediante sonda addominale esterna o transvaginale) che permette di valutare lo stato di salute dell’utero e delle ovaie.
E’ un esame non invasivo e non doloroso!

“Come posso prepararmi?”

La visita può svolgersi anche durante il ciclo mestruale, tranne quando va eseguito il pap test: in quel caso la paziente non deve presentarsi con le mestruazioni in corso.

Nei tre giorni precedenti la visita ginecologica non bisogna utilizzare lavande vaginali né creme topiche, mentre va mantenuta invariata la routine di igiene personale.
Il giorno precedente la visita è sconsigliata l’attività sessuale.

Solo se prevista un’ecografia addominale con sonda esterna diventa necessario presentarsi a vescica piena. In tutti gli altri casi è meglio sottoporsi alla visita a vescica vuota.

 CAMPI DI INTERVENTO

  • Problematiche ginecologiche del periodo fertile
  • Consulenza e sostegno all’adolescenza
  • Tutela e assistenza in gravidanza
  • Infertilità e Sterilità singola o di coppia
  • Consulenza contraccettiva
  • Supporto ed assistenza nel percorso IVG
  • Problematiche inerenti alla sfera della sessualità
  • Diagnosi precoce dei tumori dell’apparato genitale

 PRESTAZIONI

  • Visite specialistiche ostetrico – ginecologiche
  • PAP Test, HPV test
  • Colposcopia, vulvoscopia
  • Asportazione di polipi cervicali e del canale cervicale
  • Biopsia vulvare, vaginale e della portio
  • Ecografia office
  • Inserimento e rimozione di IUD
  • Diatermocoagulazione (DTC)
  • Tamponi Vaginali 
  • Tamponi cervicali per esame microbiologico

Ambulatori dove disponibile

Consulta la nostra pagina di Op!

Pediatria e specialistiche pediatriche

Nessun risultato trovato.

Contattaci senza impegno






    Confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati ai sensi dell'art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 (GDPR).